CONTESSA E REGINA - Matilde di Canossa - a.s. 2014/2015

CONTESSA E REGINA. A NOVECENTO ANNI DALLA MORTE.

Il concorso è dedicato ad una grande protagonista della storiaMatilde di Canossa (1046-1115), che per l’enorme rilievo che assunse per i suoi contemporanei e per le generazioni successive, seppe infrangere già in vita la cappa di disattenzione della storiografia nei confronti delle figure femminili, fino a rimanere impressa in leggende e miti tramandati fino ad oggi. Per l’occasione, il DiPaSt invita le scuole a studiare e a dare ulteriore risalto alla figura di Matilde e dei luoghi nei quali ella visse. Partendo da queste basi si potrà lavorare su:

•                La contessa dai capelli biondi: la storia di Matilde;

•                leggende legate alla figura e alle gesta di Matilde;

•                Matilde, paladina della Chiesa;

•                i luoghi di Matilde: valorizzazione ambientale dell’Appennino emiliano e del suo territorio;

•                le costruzioni al tempo di Matilde: pievi medievali, piccoli borghi, case-torri;

•                i castelli “matildici”: Canossa, Rossena, Bianello, Carpinete, ecc…

•                diffusione della cultura e degli studi giuridici nell’XI e XII secolo;

•                progetti enogastronomici e le terre “matildiche”: la food valley italiana;

•                proposte di progetti che coniughino le ricchezze ambientali con le testimonianze storiche;

•                ricerca nel territorio della fusione fra elementi architettonici e paesaggio;

•                riscoperta delle tradizioni popolari riferite a Matilde (ad esempio nelle partecipanze);

•                riflessioni sul ruolo delle donne “al potere” nel corso della storia.

 

Per visualizzare i vincitori dell'edizione 2014/2015:

http://dipast.edu.unibo.it/content/vincitori-del-concorso-%E2%80%9Cconte...

Per visualizzare altre schede delle esperienze didattiche:
 

http://dipast.edu.unibo.it/content/esperienze-delle-scuole-concorso-2014...

 
Per visualizzare la galleria fotografica: