Progetti Europei

Il Centro di Ricerca DiPaSt è coinvolto in progetti di ricerca europei, nell'ambito dell'educazione al patrimonio e alla cittadinanza attiva. Tra questi si ricordano:  

Educacion Patrimonial para la inteligencia territorial y emocional de la ciudadanía. Análisis de buenas prácticas, diseño e intervención en la enseñanza obligatoria” (numero progetto: EDU2015-67953-P)" - "Ayudas a Proyectos de I+D correspondientes al Programa Estatal de Fomento de la Investigación Científica y Técnica de Excelencia, Subprograma Estatal de Generación del Conocimiento, en el marco del Plan Estatal de Investigacion Científica y Técnica y de Innovación 2013-2016. Convocatoria 2015.", de la Secretaría de Estado de Investigación, Desarrollo e Innovación (Ministerio de Economía y Competitividad, España). 

Pedagogia della cittadinanza e formazione degli insegnanti: un'alleanza tra scuola  e territorio” (Citizenship pedagogy and teacher education: an alliance between school, territory, community). STEP (School Territory Environment Pedagogy). Numero del progetto: 2015-1-IT02-KA201-015190. 

Estrategias de formación del profesorado para educar en la participación ciudadana”, I+D+i (EDU2011-23213), coordinado por la Universidad de Sevilla y financiado por el Ministerio de Ciencia y Tecnología del Gobierno de España y por Fondos FEDER.

 

Pedagogia della cittadinanza e formazione degli insegnanti: un’alleanza tra scuola e territorio 

STEP è un’occasione di confronto e costruzione di conoscenze e competenze sull’educazione alla cittadinanza attiva. In particolare, il progetto si propone di costituire una rete transnazionale tra enti e istituzioni deputate alla formazione iniziale e continua degli insegnanti che realizzi una piattaforma di scambio di buone pratiche e di approcci innovativi in una prospettiva europea. Le attività di ricerca-formazione sono volte a definire concetti e metodologie didattiche per la costruzione di un curricolo multidisciplinare e interdisciplinare per la scuola e l’alta formazione. Il progetto STEP nasce all'interno del CRESPI, Centro di ricerca educativa sulla professionalità dell'insegnante (http://crespi.edu.unibo.it)

Partner

Università degli Studi di Milano Bicocca (Coordinamento)

Université d’Aix-Marseille

Universidad de Seville


Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

SUPSI Locarno 

 

OBIETTIVI 

• Mettere a punto un curricolo transnazionale di pedagogia della cittadinanza attraverso l’educazione ambientale, alla sostenibilità e al patrimonio materiale e immateriale.

• Potenziare la qualità della formazione iniziale e in servizio degli insegnanti (scuola dell’infanzia e primaria) e degli insegnanti formatori.

• Sperimentare e validare strategie di ricerca-formazione.

• Promuovere azioni di scambio d’esperienza e di ricerca ‘sul campo’ attraverso metodi di collaborative learning e dell’uso di nuove tecnologie.

• Attivare sperimentazioni di- dattiche nella scuola dell’infanzia e primaria tra scuola e territorio se- condo una prospettiva transdisciplinare.

• Validare e disseminare i risultati con- seguiti e le sperimentazioni sul doppio livello, formazione degli insegnanti e formazione degli scolari, attraverso iniziative nazionali e internazionali. 

 

LE PECULIARITA' DEL GRUPPO DI RICERCA UNIBO:

Patrimonio naturale, materiale, immateriale, cittadinanza attiva

 

 

 

 

Immagini: 
PROGETTO STEP
LE PECULIARITA' DI UNIBO: PATRIMONIO E CITTADINANZA
LE PECULIARITA' DI UNIBO: AMBIENTE
LE PECULIARITA' DI UNIBO: PATRIMONIO SCOLASTICO
LE PECULIARITA' DI UNIBO: CANTIERI DI CITTADINANZA
LE PECULIARITA' DI UNIBO: LABORATORI, TIROCINI

Commenti

Pedagogia della cittadinanza e formazione degli insegnanti: un’alleanza tra scuola e territorio 

STEP è un’occasione di confronto e costruzione di conoscenze e competenze sull’educazione alla cittadinanza attiva. In particolare, il progetto si propone di costituire una rete transnazionale tra enti e istituzioni deputate alla formazione iniziale e continua degli insegnanti che realizzi una piattaforma di scambio di buone pratiche e di approcci innovativi in una prospettiva europea. Le attività di ricerca-formazione sono volte a definire concetti e metodologie didattiche per la costruzione di un curricolo multidisciplinare e interdisciplinare per la scuola e l’alta formazione. 

Partner

Università degli Studi di Milano Bicocca (Coordinamento)

Université d’Aix-Marseille

Universidad de Seville


Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

SUPSI Locarno 

OBIETTIVI
• Mettere a punto un curricolo transnazionale di pedagogia della cittadinanza attraverso l’educazione ambientale, alla sostenibilità e al patrimonio materiale e immateriale.

• Potenziare la qualità della formazione iniziale e in servi- zio degli insegnanti (scuola dell’infanzia e primaria) e degli insegnanti formatori.

• Sperimentare e validare strategie di ricerca-formazione.

• Promuovere azioni di scambio d’esperienza e di ricerca ‘sul campo’ attraverso metodi di collaborative learning e dell’uso di nuove tecnologie.

• Attivare sperimentazioni di- dattiche nella scuola dell’infanzia e primaria tra scuola e territorio se- condo una prospettiva transdisciplinare.

• Validare e disseminare i risultati con- seguiti e le sperimentazioni sul doppio livello, formazione degli insegnanti e formazione degli scolari, attraverso iniziative nazionali e internazionali. 

 

La legalità la insegnano i bambini - IC di Cortemaggiore (Piacenza) e il progetto STEP 

L'IC di Cortemaggiore (PC ) - Scuola pimaria di San Piero in Cerro, realizza il progetto: Cantieri di cittadinanza attiva: "Patrimonio" per scuole aperte e comunità.

La rete coinvolta è molto ampia: Scuola Primaria San Pietro in Cerro; Scuola Primaria di Castelvetro; Scuola Primaria di Besenzone; Scuola Soeur Maria Coelli; Scuola Primaria di Lainate (MI), Enti Territoriali, FAO, ONU, Pro Loco, Associazioni Alpini -Avis- ANSPI, Parrocci locali, Ass. Italia Nostra, Centro sperimentale SSICA (PR), Dr. Franco Spaggiari-proprietario Castello San Pietro in Cerro, Poste Italiane- sportello San Pietro in Cerro-, Associazione Genitori Lainate-Scuola via Litta- Manicomix associazione teatrale, redazione POPOTUS di Avvenire, Biblioteche; Banda La Magiostrina di Cortemaggiore

Obiettivi del progetto:

-        Costruire tasselli di cittadinanza attiva in classi di diverso ordine e grado

-        Scoprire l'idea di "Patrimonio" in alunni di realtà geografiche ed età diverse.

-        Comprendere l'idea di " Patrimonio" in alunni di età diverse.

-        Scoprire e valorizzare l'impegno personale per la cura e la tutela del nostro Patrimonio.

-        Trasformare l'impegno personale in una rete di cantieri di cittadinanza attiva.

-        Fare sintesi tra i "cantieri" con un’esperienza comune.

Attività:

- avvio rete tra scuole con incontri, corrispondenza, collegamenti Skype con Kinshasa, costituzione Consigli scolastici dei ragazzi e avvio assemblee ; attività teatrale per cantieri di cittadinanza a San Pietro in Cerro-; incontri a scuole aperte tra le varie scuole; laboratorio c/o la quercia di Castelvetro tra Scuola Primaria di Castelvetro-Besenzone e San Pietro; incontro per avvio del progetto- 21-10-2015- tra alunni delle Scuole di Lainate, San Pietro in Cerro e Besenzone con le comunità a San Pietro in Cerro;

- Cineforum classe IV Castelvetro e cl.4-5 San Pietro in Cerro;

- Cineforum sulla bellezza della Legalità per la salvaguardia del Patrimonio (Scuole Secondarie e Primaria di San Pietro in Cerro);

- Percorso tra le antiche civiltà Egizia e Mesopotamica presso l Palazzo Te e Palazzo San Sebastiano a Mantova- classi primarie;

- Laboratorio al Castello di San Pietro" Conosco la storia per migliorare la cura del paesaggio";

- incontri pubblici e ricerche nei territori delle Scuole Primarie; laboratori nel parco con esperti sul tema" Terra e verde pubblico" ; giornale di classe; lettura giornali a scuola; musica in natura nei parchi; musica in Banda;

- esperienza via Skype per attività di sintesi sull'esperienza di cittadinanza con Kinshasa ;

- incontro a Lainate- maggio 2016- per attività di sintesi tra San Pietro in Cerro e Besenzone, giornata comune tra tutte le scuole in rete per sintesi attività dei vari cantieri di cittadinanza attiva. Risultati attesi: creazione di un curricolo condiviso di cittadinanza tra scuole primarie e secondarie; creazione di criteri di verifica condivisi e valutabili; partecipazione attiva dei ragazzi ad esperienze di legalità e cura del patrimonio in ambienti esterni alle scuole; realizzazione prodotto di sintesi attività per modello didattico esperienziale per altre classi.

Risultati attesi:  creazione di un curricolo condiviso di cittadinanza tra scuole primarie e secondarie; creazione di criteri di verifica condivisi e valutabili; partecipazione attiva dei ragazzi ad esperienze di legalità e cura del patrimonio in ambienti esterni alle scuole; realizzazione prodotto di sintesi attività per modello didattico esperienziale per altre classi.

In collaborazione con Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna e "Centro internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio" (DiPaSt).

Per info: http://www.assemblea.emr.it/cittadinanza/attivita-e-servizi/concittadini...

 

23 maggio 2016: scuola aperta  a Lainate (Mi sul tema esperienza di cittadinanza attiva a distanza: patrimoni da condividere.Dalle 8,10 alle 18,00, con la partecipazione di oltre 120 studenti.  
25 maggio 2016: ore 20,30 a Fiorenzuola d'Arda Teatro G.Verdi: "Le città della cittadinanza:la nostra felicità" autori e protagonisti alunni Scuola Primaria San Pietro.

28 Maggio 2016: ore 21,00 a Cortemaggiore area Convento San Francesco, concerto della Banda "La Magiostrina" con la partecipazione straordinaria di cittadini attivi con... "la musica tra le mani"..( alunni Scuole Primarie di S.Pietro e Besenzone).