Numero monografico rivista "Infanzia" - Educare alla cittadinanza attiva

Educare alla cittadinanza attiva

Numero monografico a cura di Beatrice Borghi

Editoriale 
Roberto Farné, Il bambino dei diritti e dei doveri (p. 249) 

 

 

Monografico Educare alla cittadinanza, a cura di Beatrice Borghi

 

Beatrice Borghi, Introduzione (p. 251-252) 

 

Argomenti

 

Beatrice Borghi, Educare alla cittadinanza attiva: una sfida per la scuola dell'infanzia, tra formazione e buone pratiche 

E' nelle sedi della formazione degli insegnanti che occorre affrontare le questioni di fondo della didattica, in modo da non lasciare i futuri docenti da soli e senza preparazione del gestire il problema dei metodi, della rispondenza e dell'efficacia del proprio insegnamento. E' essenziale proporre itinerari desunti da sperimentazioni nelle quali si sia perseguita un'effettiva convergenza di ricerca e didattica (p. 253-259) 

 

Andrea Morrone, Le forme della cittadinanza 

Il concetto di "cittadinanza" è essenziale non solo perchè a esso si riferiscono direttamente o indirettamente gli ordinamenti costituzionali degli Stati, non solo perchè è sempre presente all'interno degli Stati e nella comunità internazionale una lotta per il diritto alla cittadinanza, ma soprattutto perchè ha ritagliato un sempre più ampio spazio in ambito educativo (p. 260-266) 

 

Francisco F. Garcia Pérez, Nicolas de Alba Fernandez,  Città e cittadinanza nella scuola dell'infanzia. Un insegnamento per la formazione dei futuri maestri 

L'importanza di formare i futuri insegnanti della Scuola dell'Infanzia al tema dell'educazione alla cittadinanza, è una delle necessità più urgenti connesse all'esigenza di educare i bambini, fin da piccoli, alla consapevolezza del mondo urbano in cui vivono e alla risoluzione dei problemi della realtà che li circonda(p. 267-270) 

  

Rolando Dondarini,  Eredi della storia e protagonisti del presente attraverso l'educazione al Patrimonio 

I lasciti della Storia che costituiscono il Patrimonio sono presenti in ogni territorio e sono alla portata di tutti i componenti della comunità. Per i bambini rappresentano la prima occasione di conoscere e prendersi cura di eredità comuni e di sviluppare senso di appartennenza e comportamenti di consapevole responsabilità (p. 271-276) 

 

Angelo Errani, Scuola inclusiva e cittadinanza attiva 

C'è una stoira in comune, un lungo amore fra la città e l'educazione. Un amore animato da quella consepevolezza così bene definita da Margherita Zoebeli: "Solo l'educazione può cambiare il mondo". Ma è una consapevolezza ancora attiva? Per mantenere vivo un amore sono necessarie quotidiane attenzioni, occorrono infinite cure, bisogna essere pronti a rivedere convinzioni e pigrizie (p. 277-280) 

 

Aureliana Baldani,  Denise e la democrazia in educazione 

La scuola, dal nido in poi, ha la possibilità di suscitare tracce di democrazia e di stimolare l'assunzione di consapevolezza e responsabilità. In tale prospettiva assume una funzione essenziale una nuova storia che interpelli la mente e il cuore, la ragione e i sentimenti, che viaggi verso la tolleranza, la solidarietà e la cooperazione (p. 281-286) 

 

Stefania Bertolini,  Educazione alla sostenibilità e cittadinanza attiva

Educare alla sostenibilità significa prima di tutto formare persone dotate di capacità critiche, di un atteggiamnto aperto, riflessivo, basato su azioni responsabili. Significa sensibilizzare i bambini fin dalla scuola dell'infanzia a una responsabilità verso i problemi ambientali e alla consapevolezza della necessità di essere coinvolti nelle politiche di governo del territorio (p. 287-291) 

 

Federica Zanetti,  Promuovere la partecipazione culturale come processo di educazione alla cittadinanza: un nuovo rapporto tra teatro e infanzia 

A partire dalla prima infanzia, la promozione della partecipazione culturale costituisce una dimesione necessaria dell'educazione alla cittadinanza. Il rapporto tra teatro e infanzia si inserisce in questa sfida: il teatro come forma di conoscenza, scoperta ed esperienza, l'infanzia come soggetto attivo capace di reinventare immaginari (p. 292-297) 

 

Francesca Davida Pizzigoni,  Il museo come luogo di cittadinanza attiva 

Il museo non va considerato lontano dagli alunni più piccoli. Esso è uno strumento duttile e versatile capace di contribuire a trasformare il giovanissimo visitatore non solo in protagonista del proprio apprendimento ma anche in vero e proprio elaboratore di messaggi culturali (p. 298-301) 

 

Silvia Minguzzi,  L'insegnante: educatore alla cittadinanza attiva 

La riformulazione di un valore eticamente sociale dell'insegnare, la progettualità dell'agire educativo, la complessità insita nel costrutto concettuale di educazione alla cittadinanza attiva. Questi aspetti sono riconsiderati alla luce di un'indagine condotta da ricercatori dell'Università di Bologna e che ha interessato alcune scuole dell'infanzia nella provincia di Ravenna (p. 302-307) 

 

 

Esperienze

 

Mattia Garavini, Gianluca Salamone, Chiara Smeraldi,  Buon Compleanno Signora Costi(tuzione)

(p. 309-311) 

 

Roberta Balboni,  Dalle tracce alle fonti attraverso la macchina del tempo (p. 312-316) 

 

Raffaele Biasco,  Educazione al Patrimonio Culturale, nuove concezioni e metodologie (p. 317-321) 

 

Alex Ibanez Etxeberria, Olaia Fontal, Naiara Vincent, Iratxe Gillate, Cittadinanza e patrimonio 

(p. 322-326) 

 

Rosa Maria Manari, Concittadini. La cittadinanza in Assemblea legislativa (p. 327-330)

 

A cura del Centro Antartide,  Il Progetto Bologna città civile (p. 331-335)

 

Enrico BotteroCittadinanza (p. 336) 

  

 

Osservatorio 
 

  • Lo scaffale dell'insegnante 
    A cura Chiara SmeraldiGianluca Salamone 
    Recensioni su
    Colombo G., Scarfatti A., (2009), Sei Stato tu? la Costituzione attraverso le domande dei bambini, Milano, 
    Delzoppo S., (2009), Nonna Luciana e... la Costituzione Italiana spiegata ai bambini, Biella

Lazzarini C. e Mustacchi C., (a cura di) (2004), Nell'orto dei diritti: costruire insieme alle bambine e ai bambini rispetto e cittadinanza, Milano 
Luzzati E. e Piumini R., (2007), Il grande libro della Costituzione Italiana, Casale Monferrato
Mantegazza R., (2005) Sana e robusta costituzione: percorsi educativi nella Costituzione italiana, Molfetta 
Quartieri F., (2006) Tina e i diritti dei bambini, Roma 

Sarfatti A., (2009), Chiama diritto risponde dovere, Milano 

Sarfatti A., (2008) La Costituizione racconta ai bambini, Milano 

  • Osservatorio politico sindacale 
    Mattia Garavini, Tra Riforme e Controriforme (p. 340-341)

Per informazioni: http://www.rivistainfanzia.it/archivio/4_5_14/Indice_4_5_14.html

Commenti

Educare alla cittadinanza attiva
Numero monografico a cura di Beatrice Borghi