Chi Siamo

Stato dell'arte

BREVE RELAZIONE SULLE ATTIVITA' DEL DIPAST
2013-2016

ATTIVITA’ SVOLTA (Convegni, seminari, progetti internazionali a cui il Centro ha partecipato) NELL’ULTIMO TRIENNIO

Durante i 3 anni scolastici (2013/14-2016/17) attuazione del progetto Le radici per volare. Eredi e protagonisti della storia condotto con scuole della città e del territorio di ogni ordine e grado per conferire visibilità e memoria alle attività che perseguono forme di apprendimento attivo ed efficace della Storia tese all'assunzione di una "cittadinanza consapevole e attiva".

- Svolgimento al termine di ciascun anno scolastico dei “parlamenti degli studenti” tenuti nelle sedi consiliari delle amministrazioni locali Comune, Provincia Regione. Durante tali incontri le rappresentanze degli scolari che hanno svolto studi e ricerche hanno esposto gli esiti e proposte di tutela, valorizzazione e intervento ai responsabili delle istituzioni deputate a tali compiti.

- Realizzazione del progetto di ricerca “Novi cives” su metodi, strumenti e percorsi didattici per l’educazione alla cittadinanza attiva attraverso il patrimonio culturale e la conoscenza della Costituzione.

-Raccolta, archiviazione ed esposizione di ricerche e attività didattiche promosse e condotte negli ultimi decenni a livello nazionale e internazionale nell’ambito della didattica della Storia e dell’educazione al Patrimonio presso archivi, biblioteche, raccolte scientifiche, musei, pinacoteche e sedi di valorizzazione ambientale e territoriale, avvalendosi e attivando le tecnologie più aggiornate della comunicazione e della divulgazione dei beni culturali;

-Prosecuzione dell’indagine su metodi e strategie per l’apprendimento efficace dei presupposti e dei processi evolutivi che hanno portato alla stesura della Costituzione Italiana e alle normative fondamentali della Comunità Europea e internazionale, valutandone sviluppi e prospettive e ricorrendo alla collaborazione con Enti ed Istituti che promuovono e conducono progetti di educazione alla Costituzione e alla cittadinanza (Fondazione della Camera dei Deputati, Istituti e Musei storici della Resistenza e del Risorgimento, Centri di documentazione della Shoah e dello stragismo).

-Promozione e realizzazione di convegni e occasioni di confronto tra sedi e ambiti nazionali e internazionali; in particolare attraverso la comunicazione e la condivisione di presupposti, terminologie, metodi, pratiche e strumenti adottati in varie sedi e paesi.

-Sviluppo del sito attivato nel portale del Dipartimento che lo ha reso strumento di comunicazione e di confronto.

-Promozione e realizzazione delle edizioni 2014, 2015, 2016 della Festa Internazionale della Storia dal titolo rispettivo “La Storia: il faro dell’Umanità”, “Il lungo cammino delle libertà e dei diritti” e “La storia, patrimonio dell’Umanità”.Con questa multiforme manifestazione in cui si attiva una vasta rete di enti pubblici, scuole, associazioni, archivi, musei e biblioteche per presentare la Storia con conferenze, tavole rotonde, spettacoli e mostre, si sono svolti nell’ammontare del triennio oltre 700 eventi a carattere locale, nazionale e internazionale con una somma di presenze superiore alle 80,000 unità. Al loro interno si sono conferiti i premi internazionali “Jacques Le Goff, il portico d’oro” a Christiane Klapisch (École des hautes études en sciences sociales, Paris), a Louis Godart (consigliere per il Patrimonio del Presidente della Repubblica), ad Antonio Paolucci (Direttore dei Musei Vaticani).

-Collaborazione con l’Università di Siviglia che ha portato alla realizzazione della “Fiesta de la historia” nella città spagnola. Analoghe collaborazioni e attivazioni con le città francesi di Perigueux e di Cahors. 

-Nel 2015 in concorso con l’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna, conferimento del premio “novi cives” a Shirin Ebadi, premio Nobel per la pace.

-Nel 2015 e nel 2016 collaborazione col Comune di Bologna alla promozione e realizzazione delle manifestazioni e degli eventi culturali per la celebrazione dei novecento anni dalla morte di Matilde di Canossa e della nascita del Comune di Bologna.

In questo ambito il DiPaSt ha realizzato i concorsi per le scuole di ogni ordine e grado della Regione Emilia-Romagna su “Contessa e regina. Matilde di Canossa a novecento anni dalla morte” e “Concittadini da Novecento anni”

- Nel 2015 e nel 2016 il DiPaSt ha partecipato al progetto conCittadini promosso dall’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna curando i rapporti con decine di scuole della Regione sul tema dell’educazione al Patrimonio. Nel suo ambito si sono svolti vari corsi di aggiornamento per insegnanti di vari plessi scolastici della regione.

Il Centro di Ricerca DiPaSt è coinvolto in progetti di ricerca europei, nell'ambito dell'educazione al patrimonio e alla cittadinanza attiva. Tra questi si ricordano:  

“Educacion Patrimonial para la inteligencia territorial y emocional de la ciudadanía. Análisis de buenas prácticas, diseño e intervención en la enseñanza obligatoria” (numero progetto: EDU2015-67953-P)" - "Ayudas a Proyectos de I+D correspondientes al Programa Estatal de Fomento de la Investigación Científica y Técnica de Excelencia, Subprograma Estatal de Generación del Conocimiento, en el marco del Plan Estatal de Investigacion Científica y Técnica y de Innovación 2013-2016. Convocatoria 2015.", de la Secretaría de Estado de Investigación, Desarrollo e Innovación (Ministerio de Economía y Competitividad, España);

“Pedagogia della cittadinanza e formazione degli insegnanti: un'alleanza tra scuola  e territorio” (Citizenship pedagogy and teacher education: an alliance between school, territory, community). STEP (School Territory Environment Pedagogy). Numero del progetto: 2015-1-IT02-KA201-015190. 

PUBBLICAZIONI DELL’ULTIMO TRIENNIO

-Novi cives. Cittadini dall’infanzia in poi, a cura di Beatrice Borghi, Francisco F. Garcia Perez, Olga Moreno Fernandez, Patron, Bologna 2015, ISBN 9788855533096, n. IV della Collana DiPaSt.

-Jacques Le Goff e la Storia, Patron, Bologna 2016, ISBN 9788855533461, n. V della Collana DiPaSt.

 

 

L’istituzione del Dipast Centro Internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio è stata ufficializzata il 4 giugno 2008 alle ore 16.30 presso la Sala Docenti della Facoltà di Scienze della Formazione, Via Filippo Re 6. In quell’occasione sono state invitate le principali Istituzioni e Associazioni che da anni operano sul territorio, fra cui ricordiamo:

Istituti della Resistenza della Regione Emilia Romagna, Biblioteche comunali, Frati Osservanza, Accademia Filarmonica, Museo del Patrimonio Industriale, le Sovrintendenze, Accademia Filarmonica, Museo Pelagalli, Terre dei Motori, Museo Ebraico, Museo Civico Archeologico e Paleoambientale, Museo dell’ocarina e degli Strumenti Musicali in Terracotta, Museo dei Burattini-Collezioni Zanella-Pasqualini, Liliana Perante e Cervellati Menarini,  Museo del Risorgimento e della Resistenza Ferrara, Museo della guerra di Castel del rio, Museo Cervi, Fondazione Fossoli, Scuola di Pace di Monte Sole, Landis, Centro servizi scolastici, Ufficio scolastico regionale, Enti locali: Comune, Provincia, Regione, Biblioteche e istituzioni museali Comuni della provincia di bologna, Sistema museale di ateneo, Accademia di belle arti, Rettore, Archivio comunale di Bologna, Archivio di Stato, Deputazione di storia patria, Parchi, Museo archeologico, medioevale, del Risorgimento, Ibc, Irre.